lunedì, Maggio 27, 2024
Google search engine
HomePunti VenditaAntonino Il banco di Cannavacciuolo atterra all’aeroporto di Napoli-Capodichino

Antonino Il banco di Cannavacciuolo atterra all’aeroporto di Napoli-Capodichino

Antonino Il banco di Cannavacciuolo, il primo concept dedicato alla gastronomia informale firmato dallo Chef, apre nell’Aeroporto Internazionale di Napoli-Capodichino, portando nell’Area Partenze lo street food innovativo e la pasticceria pret à porter che rispecchiano proprio la sua anima napoletana.

Lo sviluppo del progetto retail nasce dalla collaborazione di Chef Antonino e Cinzia Cannavacciuolo con Sergio Castelli, Amministratore Delegato di MyChef Italia.
Protagonista della location un ampio bancone, cuore pulsante del food concept, per una consumazione da prendere “al volo”; completano il set up un’area allestita con tavoli e sedute, per un totale di settanta coperti, che invitanoa una piacevole sosta gourmet prima della partenza e un’ampia zona market con l’esposizione dei prodotti e tavoli alti per una pausa più veloce e informale.
Questa nuova apertura di Antonino Il banco di Cannavacciuolo si sposa perfettamente con le esigenze dei viaggiatori nazionali e internazionali che transitano quotidianamente dall’Aeroporto di Napoli per piacere o affari: un pubblico in movimento e sempre più incline a una pausa veloce, ma di qualità. Antonino Il Banco diventa così una tappa fissa in qualsiasi momento della giornata, dalla colazione, grazie all’angolo caffetteria, al pranzo o alla cena con una ricca proposta gastronomica che, nella sua semplicità, mantiene fede al desiderio di Antonino e di sua moglie Cinziadi offrire ai propri ospiti “di passaggio” un momento di vero piacere e benessere, inaugurando una nuova modalità di food travel experience.

Per la prima volta Chef Cannavacciuolo porta i propri prodotti, dalle proposte dolci a quelle salate, nei luoghi che l’hanno visto crescere e hanno ispirato la sua cucina, raccontando il meglio della tradizione partenopea: dalla pasticceria tipica con sfogliatelle, babà (classici o con crema e panna), l’immancabile pastiera e le golose code d’aragosta. Si passa poi agli sfiziosi emblemi dello street food campano come gli arancini, i fiori di zucca ripieni, il cuoppo, il cuzzetiello, le intramontabili pizze, ai più tradizionali piatti che si trovano in tavola, come parmigiana di melanzane, lasagne e polpette al sugo, ma ancheproposte healthy come le lasagne vegetariane con sfoglia BIO o l’insalata con pomodori datterini e burrata IGP.

Questa ricercata selezione di prodotti sarà disponibile anche in versione da asporto grazie allo spazio market, per chi desidera regalare (o regalarsi) un delizioso souvenir gastronomico firmato dallo chef Cannavacciuolo e prodotto nel Laboratorio di Alta Pasticceria Artigianale di Suno (Novara).
Questo di Napoli-Capodichino è il quarto punto vendita di Antonino Il Banco: il primo aperto nel 2019 nella piazza principale del Vicolungo The Style Outlets, il secondo inaugurato nel 2021 tra i vicoli dell’affascinante borgo medievale di Orta San Giulio, e il terzo che ha visto la luce solo pochi mesi fa nel Terminal 1 dell’aeroporto di Milano Malpensa.

Antonino Cannavacciuolo © Matteo Carassale

ARTICOLI CORRELATI
- Advertisment -
Google search engine
Google search engine

ARTICOLI PIU' LETTI

COMMENTI RECENTI