lunedì, Maggio 27, 2024
Google search engine
HomeIndagini e RicercheItalianità e regioni top nel carrello: l’analisi dell’Osservatorio Immagino di GS1 Italy

Italianità e regioni top nel carrello: l’analisi dell’Osservatorio Immagino di GS1 Italy

Quello dell’italianità resta uno dei fenomeni più diffusi nella GDO, con quasi 26 mila prodotti alimentari confezionati che sottolineano la loro origine nazionale in etichetta e che sviluppano oltre 11 miliardi di euro tra supermercati e ipermercati, come emerge dall’ultima edizione dell’Osservatorio Immagino di GS1 Italy.

Però neppure questo patrimonio di eccellenze sfugge agli effetti dell’inflazione: in un anno le vendite sono aumentate di +10,8% a valore, ma sono diminuite di -4,2% a volume. Un trend che ha accomunato tutte le indicazioni rilevate dall’Osservatorio Immagino, dalle denominazioni, come Igp e Docg, ai claim come “prodotto in Italia” o “100% italiano”. Unica eccezione: i 1.286 prodotti Dop, che, a fronte di un +11,8% del giro d’affari (oltre 691 milioni di euro), non hanno perso volumi di vendita (+0,1%).

Anche il tradizionale spaccato sui panieri regionali italiani conferma la crescita generalizzata delle vendite a valore dei prodotti che segnalano on-pack la regione di provenienza (ad eccezione della Calabria) e il calo dei volumi, tranne che per il Molise (best performer con +7,5% a volume), seguito da Valle d’Aosta, Puglia, Umbria, Basilicata e Sardegna.

Guardando invece la classifica delle regioni per giro d’affari, si conferma in testa il Trentino-Alto Adige (oltre 399 milioni di euro di sell-out), seguito da Sicilia e Piemonte.

L’analisi completa del paniere dell’italianità e la classifica delle regioni in etichetta è consultabile nella quattordicesima edizione dell’Osservatorio Immagino, scaricabile gratuitamente dal sito osservatorioimmagino.it.

GS1 Italy. A partire dall’introduzione rivoluzionaria del codice a barre nel 1973, l’organizzazione non profit GS1 sviluppa gli standard più utilizzati al mondo per la comunicazione tra imprese. In Italia, GS1 Italy riunisce 40 mila imprese dei settori largo consumo, sanitario, bancario, della logistica, del foodservice e delle costruzioni. I sistemi standard GS1, i processi condivisi ECR, i servizi e gli osservatori di ricerca che GS1 Italy mette a disposizione semplificano e accelerano il processo della trasformazione digitale delle imprese e della supply chain, perché permettono alle aziende di creare esperienze gratificanti per il consumatore, aumentare la trasparenza, ridurre i costi e fare scelte sostenibili.
ARTICOLI CORRELATI
- Advertisment -
Google search engine
Google search engine

ARTICOLI PIU' LETTI

COMMENTI RECENTI